۩๑ParadiseﺴHomerﺴItaly๑۩


 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Jovanotti celebra con un dvd il successo di Safari

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
paola

avatar

Numero di messaggi : 386
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioTitolo: Jovanotti celebra con un dvd il successo di Safari   Mer Nov 19, 2008 12:10 am

Jovanotti celebra con un dvd il successo di Safari

Dall’alto del mezzo milione di copie già vendute del suo Safari (e di questi tempi c’è da leccarsi i baffi), Lorenzo Jovanotti Cherubini ieri ha presentato, nell’ordine, una nuova versione del cd con quattro pezzi dal vivo (A te, Come musica, Mezzogiorno, Dove ho visto te), poi il dvd Nessuna ombra intorno, che esce nell’edizione deluxe con il cd ma è vendibile anche separatamente, e infine il libro fotografico Voi siete qui che Francesco Raffaelli ha realizzato seguendo il cantante durante la sua ultima tournée. Insomma, un pacchetto di novità che accompagnano un’altra tranche di concerti pronta a debuttare il 4 dicembre a Forlì e a chiudersi il 15 a Parigi. «Ho voluto fissare date solo nelle città dove non ho suonato questa estate» ha detto Jovanotti che come al solito è torrenziale, ironico, capace di abbattere le barriere che di solito separano l’artista dalla stampa. E così, lui che lo sostiene da subito, si è entusiasmato per la vittoria di Obama, «che rappresenta l’11 settembre al contrario, la sconfitta del cinismo». E per spiegarsi, ha fatto il paragone giusto: «Il suo arrivo è simile a quello di un cantante completamente nuovo e inatteso: in un attimo fa sentire subito decrepiti tutti gli altri cantanti». Poi si è lanciato in alcuni distinguo sulla riforma Gelmini, precisando che «certe cose non sono sbagliate» ma che è contrario al ritorno del maestro unico. In ogni caso, «al di là della volontà dei politici di dare un colore alla protesta», nelle manifestazioni degli studenti vede «qualcosa di nuovo». Insomma, molto equilibrato. Infine ha parlato di sé. «In questo momento sto guardando il soffitto, in pratica non faccio nulla. Però disegno molto: l’altro giorno a Parigi ho comprato certi colori, bellissimi». Il prossimo anno farà qualche concerto all’estero, «magari i festival all’aperto», e si farà venire le idee per il nuovo disco. Intanto ha doppiato una puntata dei Simpson che andrà in onda nelle prossime settimane su Italia 1. E vai così.


http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=306910
Tornare in alto Andare in basso
paola

avatar

Numero di messaggi : 386
Data d'iscrizione : 09.09.08

MessaggioTitolo: Re: Jovanotti celebra con un dvd il successo di Safari   Mer Nov 19, 2008 8:42 pm

Jovanotti: "Sono una 500
non una Ferrari fedele al pop
"


«Mi piace parlare a tanta gente credo nell'ingenuità contro il cinismo»


MILANO
Il re del pop italiano nel 2008, si può ormai dire, è stato lui. Se Vasco ha sbaragliato negli stadi straesauriti, Jovanotti ha invece messo insieme il tour più sorprendente, divertente, spettacolare, nell’inventiva e nella tecnologia; e il suo «Safari» poi è stabile nelle zone alte della classifica da 43 settimane, con oltre 500 mila copie vendute. Il marketing discografico se ne esce ora con una «Safari Christmas Limited Edition» con in più quattro pezzi live, e il DVD «Nessuna ombra intorno» che racchiude tutti i concerti della tournée in un racconto filmico che ha la regìa di Marco Ponti, l’autore di «Santa Maradona».

Spunta pure un libro fotografico, «Voi siete qui», di Francesco Raffaelli, artista a suo modo, catapultato alla conferenza di un Jovanotti bombastico, che oggi sarà ospite del Premio Videoclip Italiano allo Iulm. E’ alla vigilia di una nuova tranche del tour, al quale è mancata quest’anno solo la kermesse a San Siro: «Ma a gennaio non sapevamo che il disco sarebbe andato bene, il mio manager Maurizio Salvadori non è uomo di grandi rischi ed è meglio così».

Il 15 dicembre, caro Jovanotti, c’è l’ultimo concerto di «Safari» a Parigi. E poi?
«Guarderò il soffitto e non farò niente, che però è una parte importante del mio lavoro. Per il 2009 sto pensando a un viaggio, forse estremo, forse da solo in bicicletta. Sto disegnando molto, ho comprato bellissimi acquarelli a Parigi».

«Safari Tour» è stato molto teatrale. Non ha mai pensato di lasciare i palasport per un teatro?
«A me piace seguire l’avanguardia, che è un po’ come la Formula Uno: la Ferrari sperimenta una cosa e dopo due anni la mette sulla Cinquecento. Ma io sono la Cinquecento. Sono fedele al pop, mi piace parlare a tanta gente».

Ha visto su Rete4 lo speciale dal concerto in onore di Pavarotti a Petra, al quale lei ha partecipato? Ridotto, banalizzato...
«Già, quella riproduzione piatta ha tagliato fuori l’emozione; Laura Pausini ed io avevamo riregistrato "Caruso" per renderla migliore, ma hanno mandato la versione sbagliata; ho protestato con Goldsmith, organizzatore dell’evento, mi ha risposto "Prenditela con Mediaset". Per un evento del genere ci voleva l’ufficialità di Raiuno che non l’ha voluto. Il DVD, però, sarà a cura dello stesso Goldsmith».

Segue le imprese dell’Onda studentesca?
«Al di là del tentativo di metter loro un cappello politico, vedo una bella energia. Di studenti nessuno ha parlato in campagna elettorale, finalmente ci si confronta sul futuro. Come papà, sono contrario al maestro unico, da cittadino penso che la scuola pubblica è una delle più grandi conquiste della democrazia e sarebbe un errore tagliare fondi, sarebbero anzi da aumentare».

La inquieta la mancanza di memoria?
«La memoria è un valore importante del Dopoguerra, e come molte cose perderà forza. E’ molto più grave la crisi del futuro, per un ragazzo è difficile immaginarselo: anche se la vittoria di Obama negli Usa è un fatto gigantesco, un 11 settembre al contrario, il primo vero fatto storico della mia generazione. E’ la sconfitta dei cinici, che pensano non si possa cambiare: l’ingenuità di crederci è diventata un valore».

Se poi si guarda all’Italia?
«Siamo nel Patto Atlantico. Come sempre, da noi i jeans arrivano un paio di anni dopo. Per fortuna Obama governerà un Paese che ci influenza parecchio. La sua figura è potenzialmente più forte di quella di Kennedy: lui punta sulla parola che può cambiare il mondo, e finora l’aveva detto solo Dio nelle prime cinque righe della Genesi. Pensi quanto prendevano in giro Veltroni che parlava di Martin Luther King: quello, era un gigante. Per noi cresciuti con la Black Music, sembra che James Brown senza saperlo stesse già facendo campagna per Obama».

Pensa mai di fare tv?
«No. Bisogna saperla fare, la tv, e farla tutti i giorni. Ho visto X Factor, sono un fan di Morgan. L’Isola, pure, ma non più di 5 minuti e solo quando stramazzo. Però ho doppiato con Materazzi, per una puntata benefica di Italia Uno, i Simpson: faccio il venditore di fumetti, il concorrente di quello cattivo. Andrà in onda prima di Natale».
Tornare in alto Andare in basso
 
Jovanotti celebra con un dvd il successo di Safari
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» è successo quello che più temevo....
» voi non potete immaginare cosa è successo.....
» vi è successo di ....
» PERCENTUALE DI SUCCESSO FIVET
» perdite da metà ciclo, a voi è mai successo?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
۩๑ParadiseﺴHomerﺴItaly๑۩ :: Video Musicali-
Andare verso:  
"affiliazioni gemellaggi"
width= chat๑۩۞۩๑ Paradiseﺴ۩๑ Homerﺴ۩๑ Italy ๑۩۞۩๑ chat๑۩۞۩๑ Paradiseﺴ۩๑ Homerﺴ۩๑ Italy ๑۩۞۩๑ chat๑۩۞۩๑ Paradiseﺴ۩๑ Homerﺴ۩๑ Italy ๑۩۞۩๑ chat๑۩۞۩๑ Paradiseﺴ۩๑ Homerﺴ۩๑ Italy ๑۩۞۩๑
ENTRA IN CHAT
Geesee CHATForumattivo.com | © phpBB | Forum gratis di aiuto | Segnala un abuso | Avere un blog